Cultura e societÓ

Autotrasportatori, firmato il nuovo contratto nazionale di lavoro.

05/12/2017

Autotrasportatori, firmato il nuovo contratto nazionale di lavoro. Il mondo dell’autotrasporto ha un nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro che, in Sardegna, interesserà gli addetti di circa 1.600 imprese artigiane dei settori della logistica, del trasporto merci e della spedizione.

E’ stato sottoscritto da Confartigianato Trasporti, con le altre Associazioni Imprenditoriali del settore e i Sindacati, dopo due anni di trattative. Il nuovo testo contrattuale quadriennale, rimarrà in vigore fino alla fine del 2019, essendo cessata la validità del vecchio il 31 dicembre 2015.
L’intesa sottoscritta, sancisce le peculiarità dell’artigianato e delle imprese associate alle Organizzazioni Imprenditoriali.

Molti gli elementi innovativi: la nuova classificazione del personale, la settimana mobile e la discontinuità automatica per il personale viaggiante, misure di contrasto dell’assenteismo, la caduta del divieto di utilizzo del lavoro intermittente, il riconoscimento della bilateralità propria del sistema. Sono state inoltre introdotte misure per favorire l’occupazione e per contrastare il dumping sociale delle imprese estere.
Il nuovo contratto è un importante passo in avanti per il sistema della rappresentanza e costituisce uno strumento di grande utilità e di reale modernizzazione che potrà favorire l’auspicata ripresa del settore.

“In un orizzonte temporale che giunge al 2020 – ha affermato Giovanni Antonio Mellino, Presidente Regionale di Confartigianato Trasporti e VicePresidente Nazionale – l’accordo è frutto di un negoziato difficile, reso ancora più complesso dalla oggettiva difficoltà in cui operano le imprese di autotrasporto italiane nel contesto nazionale ed europeo”. “Comporta - continua Mellino - un aumento medio a regime di 108 euro a fronte di numerose novità normative che riguardano tanto il mondo dei trasporti quanto quello della logistica e nelle prossime settimane dovrà essere valutato dagli organi delle Associazioni e dalle imprese”.
“L’aumento, certamente consistente, ancorché diluito nel tempo – sottolinea e conclude il Presidente di Confartigianato Trasporti Sardegna - da parametrare su tutti i livelli retributivi, è riferito alla qualifica 3 super dei lavoratori al servizio negli uffici e negli impianti fissi e della nuova qualifica 3B del personale viaggiante che, da questa tornata contrattuale, ha una propria autonoma scala parametrale”.

Il rinnovo arriva in una fase critica per il settore, tanto è vero che, con grande senso di responsabilità, le parti hanno condiviso l’esigenza di una verifica delle condizioni economiche del comparto entro il mese di luglio 2019, prima dell’erogazione dell’ultima rata d’incremento salariale.
 
Commenta

L'indirizzo email non verrÓ pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.


max 1000 caratteri, non sono ammessi tag HTML

Inserisci il testo riportato sotto

Con l'invio del commento, dicharo di aver preso visione dell'informativa sulla privacy di L˛gosblog