Cultura e societÓ

Sardinia eCommerce, il centro commerciale del futuro per i prodotti sardi.

02/12/2017

Sardinia eCommerce, il centro commerciale del futuro per i prodotti sardi.  Il primo centro commerciale online destinato a ospitare solo e soltanto prodotti realizzati nell’Isola, una piattaforma web solida, sicura e affidabile, un progetto innovativo che guarda al futuro e che mette a disposizione dell’eccellenza locale le migliaia di contatti giornalieri del primo gruppo di comunicazione della Sardegna.

Sardinia eCommerce, portale ideato, sviluppato e realizzato dal Gruppo L'Unione Sarda e apprezzato da Netcomm, consorzio leader in Italia in tema di commercio su web,  è stato presentato anche ad Oristano alla presenza di autorità, produttori, imprenditori isolani e semplici curiosi.

A illustrare il progetto, che andrà ufficialmente online entro l'autunno, l'editore del gruppo "L'Unione Sarda" Sergio Zuncheddu, il direttore generale Lia Serreli, il segretario generale del Consorzio Netcomm Giulio Finzi. A moderare i lavori il direttore delle testate del Gruppo, Emanuele Dessì.

"In Italia il commercio elettronico si stima potrà raggiungere nei prossimi anni fino a un terzo dei consumi mondiali intermediati – ha spiegato l'editore Sergio Zuncheddu – un'opportunità enorme, un'autentica rivoluzione, che la Sardegna non può permettersi di perdere. Il nostro servizio nasce proprio con l'obiettivo di fornire al tessuto agroalimentare e della piccola e media manifattura artigianale locale uno strumento efficace per essere presenti al meglio in questo enorme mercato. Facendo un paragone, proprio come un vero e proprio centro commerciale, in questo caso virtuale, Sardinia eCommerce è in grado di ospitare i negozi e le botteghe dei produttori, offrendo loro una 'vetrina in centro' in un luogo però unico, in cui offrire e ricevere l'inconfondibile respiro dell'Isola. E senza alcun canone di locazione".

Secondo Giulio Finzi, "nel 2017 più di 22 milioni di italiani spenderanno online circa 23 miliardi di euro, con un incremento del 16% rispetto al 2016. Settori privilegiati d'acquisto quello dell'agroalimentare, dell'abbigliamento, del benessere, del design”.

Ma come funziona, nel concreto, Sardinia eCommerce e perché un produttore sardo dovrebbe scegliere di affidarsi a questa piattaforma?

"Un sistema di gestione dei contenuti di facile utilizzo e fra i più utilizzati al mondo - spiega Lia Serreli - con pagamenti sicuri e integrati tramite Paypal, spedizioni affidate a uno dei player – DHL - leader nel settore a livello internazionale sia per qualità che per puntualità del servizio trasporto, ma soprattutto nessuna commissione sul venduto. E il grande valore di un team sardo che nasce in seno al Gruppo leader della comunicazione nell'Isola e che si occuperà di allestire e personalizzare la vetrina online di ogni prodotto e azienda garantendo il traffico e la visibilità dati attraverso attività di promozione mirate in Sardegna, in Italia e all'estero. Non solo, per chi aderirà alla piattaforma sono previsti corsi gratuiti di formazione a cura del consorzio Netcomm".

Per gli utenti è previsto un "pacchetto base" totalmente gratuito, con possibilità di esporre fino a quattro prodotti e con incluse tutte le funzionalità della piattaforma oltre a un servizio di traduzione dei contenuti del prodotto nelle principali lingue straniere. Poi a disposizione anche pacchetti a pagamento con, in aggiunta, possibilità di esporre numerosi prodotti, servizio di foto e videomaking, attività promozionali mirate etc.

"Sardinia eCommerce è un marketplace identitario – ha concluso Zuncheddu – che andrà a selezionare e promuovere solo prodotti sardi, originali e di qualità. Un progetto in cui il Gruppo da me guidato crede fortemente, con l'obiettivo di lavorare con il mercato regionale dei piccoli e medi produttori nell'ottica di uscire dai confini dell'Isola offrendo l'autenticità, l'eccellenza, la grande maestria di questa terra ai sardi nel mondo che la portano nel cuore, agli affezionati turisti, a tutti i curiosi scopritori che inizieranno ad amarla".

"La nascita di Sardinia eCommerce è un momento molto importante per l'economia della Sardegna – ha ricordato il direttore Emanuele Dessì – oltre che per un gruppo, che non a caso si chiama L'Unione Sarda, che ha nella sua missione quella di mettere insieme, unire, raccontare i 377 campanili che ci rappresentano. Un progetto che è dunque uno sforzo corale, che siamo certi verrà raccolto con grande entusiasmo".
Commenta

L'indirizzo email non verrÓ pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.


max 1000 caratteri, non sono ammessi tag HTML

Inserisci il testo riportato sotto

Con l'invio del commento, dicharo di aver preso visione dell'informativa sulla privacy di L˛gosblog