Cultura e societÓ

La Maschera d'argento all'universitÓ di Oristano che compie 20 anni.

04/07/2017

La Maschera d’argento all’universitÓ di Oristano che compie 20 anni. La maschera d’argento per il 2017 è stata attribuita al Consorzio Uno. A consegnare il premio, nelle mani del presidente  del Consorzio Gianvalerio Sanna, è stato il responsabile della Confartigianato di Oristano Marco Franceschi.

La cerimonia di consegna è avvenuta nel corso dei festeggiamenti per il ventennale della nascita dell’università di Oristano.

Questa la motivazione della giuria della Confartigianato di Oristano: “al Consorzio UNO, l’Università a Oristano, per aver reso tangibile nella nostra comunità il pieno diritto allo studio, in un clima favorevole alla ricerca e alla valorizzare zione dei settori strategici per il territorio e per aver creato, grazie agli Atenei di Cagliari e Sassari, le condizioni propizie all’arrivo di accademici, a beneficio del mondo della cultura e dell’intera società. Attraverso la qualità dell’insegnamento e la creazione di un vero campus universitario, ha inoltre contribuito a fornire occasioni sinergiche con enti e istituzioni indagando profondamente, tra l’altro, sulle ricadute economiche della Sartiglia di Oristano e le sue infinite potenzialità turistiche”.

La 26esima “maschera d’argento” è stata donata in un piccolo formato simbolico.  Il valore complessivo è stato tramutato, in pieno accordo col Consorzio Uno, in attrezzature per i laboratori e computer.

Alla manifestazione, svoltasi nel salone del Museo diocesano, hanno partecipato centinaia di persone, tra alunni, docenti, autorità e il personale dell’ateneo. Dopo la messa celebrata dall’arcivescovo Ignazio Sanna, hanno preso la parola lo stesso Arcivescovo, Gianvalerio Sanna, il prefetto Giuseppe Guetta e il sindaco Andrea Lutzu. 

La storia di questi vent’anni del Consorzio UNO  è stwta raccontata, prima da Matteo Caccia, attore, autore e conduttore radiofonico (sua la trasmissione Pascal su Rai Radio2 tutte le sere alle 22,30) e quindi dai laureati, attraverso una serie di mini documentari, con protagonisti alcuni dei 1000 giovani dottori formatisi nell’università di Oristano. Le loro testimonianze hanno spaziato dal lavoro che svolgono oggi e delle opportunità che hanno avuto con il conseguimento del titolo a Oristano.

Alcuni numeri

Il profilo dei laureati
· Il 61,4% dei laureati appartiene al genere femminile;
· Il 62,6% dei laureati risiede in provincia di Oristano;
· Il 40,2% dei laureati ha conseguito la maturità tecnica;
· Il 51,8% dei laureati ha riportato un voto di maturità superiore a 80/100;
· Il 48,4% dei laureati aveva meno di 21 anni al momento dell'iscrizione all'università;
· Il 77,7% dei laureati si è iscritto all'università per la prima volta in uno dei corsi di laurea attivi a Oristano;
· Il 38,3% dei laureati ha conseguito il titolo "in corso";
· Il tempo medio di conseguimento del titolo è stato di 53 mesi (4,5 anni);
· L'età media al momento del conseguimento del titolo è di 27,4 anni;
· Il voto di laurea medio è stato 102,3/110.
I laureati complessivi sono stati 886 (dato aggiornato al 30 giugno 2017): 200 in Biotecnologie Industriali; 352 in Economia e Gestione dei Servizi Turistici; 126 in Tecnologie Alimentari; 117 in Viticoltura ed Enologia; 43 in Archeologia Subacquea; 33 in Restauro e Conservazione dei Beni Culturali; 15 in Scienze Ambientali delle Acque Interne e Lagunari.
A questi vanno aggiunti 74 che hanno conseguito il diploma universitario, 11 che hanno conseguito la Laurea Magistrale in Economia Manageriale e 79 che hanno conseguito il Diploma di Specializzazione in Beni Archeologici.

I laureati e il lavoro

· Il 64,7% dei laureati a Oristano è attualmente occupato;
· Il 47,4% dei laureati a Oristano era occupato a un anno dal conseguimento del titolo;
· Il 67% dei laureati occupati svolge un lavoro subordinato, il 24,1% svolge un lavoro autonomo,
l'8,9% svolge un lavoro occasionale o di collaborazione;
· Il profilo prevalente del laureato a Oristano occupato è il seguente:
- impiegato;
- contratto a tempo indeterminato;
- qualifica medio - alta (primi tre livelli contrattuali);
- dipendente della Pubblica Amministrazione;
- sede di lavoro in Sardegna;
· Il 34,9% dei laureati occupati ha superato un concorso pubblico per accedere all'attuale posizione lavorativa;
· Il 17,8% dei laureati occupati ha svolto il tirocinio obbligatorio previsto nel proprio corso presso
la stessa azienda o ente nel quale è attualmente impiegato;
· Il 64,8% dei laureati occupati dichiara di svolgere un'attività lavorativa "perfettamente coerente" o "coerente" con il proprio percorso formativo;
· Il 51,5% dichiara di utilizzare "sempre" o "con notevole frequenza" le competenze acquisite nel proprio percorso formativo;
· Il 67,6% dei laureati occupati dichiara di aver trovato "utilissimo"o "utile" il titolo conseguito a Oristano per l'accesso alla posizione lavorativa attualmente occupata; · Il 39,8% dei laureati ha proseguito gli studi; il 69,8% di questi ha proseguito con un corso di laurea specialistica o magistrale. Il 66,6% di coloro che hanno proseguito ha giustificato la propria scelta di proseguire con la necessità di acquisire ulteriori competenze.

Il giudizio dei laureati

· l'82,5% dei laureati si è dichiarato "estremamente soddisfatto" o "soddisfatto" del corso di studio frequentato;
· Il 57,2% dei laureati rifarebbe la stessa scelta, iscrivendosi allo stesso corso nel medesimo ateneo;
· il 92,9% dei laureati ha espresso un giudizio "estremamente positivo" o "positivo" sui servizi di supporto allo studenti presenti nella sede di Oristano;
· il 91,1% dei laureati ha espresso un giudizio "estremamente positivo" o "positivo" sulle strutture didattiche della sede di Oristano;
· il 37% dei laureati ha espresso un giudizio "estremamente positivo" o "positivo" sui servizi relativi al diritto allo studio erogati dagli ERSU di Cagliari e di Sassari;
· il 62% dei laureati ha espresso un giudizio "estremamente positivo" o "positivo" sulle attività ricreative e culturali a disposizione degli studenti nella sede di Oristano;
· il 55,7% dei laureati ha espresso un giudizio "estremamente positivo" o "positivo" sul collegamento tra scuola superiore e università;
· il 98,7% dei laureati ha espresso un giudizio "estremamente positivo" o "positivo" sul rapporto con i docenti;
· il 98,3% dei laureati ha espresso un giudizio "estremamente positivo" o "positivo" sull'organizzazione complessiva di UNO - L'Università a Oristano.
 
Commenta

L'indirizzo email non verrÓ pubblicato. Tutti i campi sono obbligatori.


max 1000 caratteri, non sono ammessi tag HTML

Inserisci il testo riportato sotto

Con l'invio del commento, dicharo di aver preso visione dell'informativa sulla privacy di L˛gosblog